1993

29

Bene, e poi?
(da un quadro)

D'amare, imagina, una bella donna che in tanti modi di contraccambiare mostri il matto vagone tuo di sensi, - Bene, e poi? Che sia, imagina, la tua ragione di vita e fresca di mattane comare, dei tuoi pensieri l'inizio e l'arrivo... - Bene, e poi? ...e che sappia portarti a nudo fasci di nervi e squadernare quel che pensi appena si sposta un lembo di gonna, - Bene, e poi? Imagina che senza alcun motivo apparente giustificazione, tutt'improvvisamente lei ti lasci, - Bene, e poi?