6 maggio 2009

427/173 sonetto 303/167

Berlin... Chi? Ieri?

L ha sempre paura de farse notar e cuss el te parla pian, sotovose, el te bisbiglia de qualsiasi afar che forse l l so fascino coe tose ma sto sordo mugoear comel mar da decifrar l par mi fa na crose e gnente che me ferme a lo scoltar dei decibel el me riduse a dose che pa capirlo dopo anca me toca sbassarme, cuciarme, voltarme indro tacarghe a recia fin davanti a boca col discorso che se fa indefino perch da vizin la tara p fioca: Cossa? chi? eh? dove? No lho capo